Il viaggio individuale di esplorazione del mercato in India, presentato da Mike D. Batra e dal Dr. Johannes Wamser della Dr. Wamser + Batra GmbH, la consulenza individuale in India per progetti complessi e soluzioni di consulenza personalizzate.

Il mercato indiano attira sempre di più l'attenzione grazie a una crescita sostenuta. Per molte industrie, è già un "mercato enorme", come alcuni media amano proclamare. Tuttavia, accade spesso che le vendite rimangano indietro rispetto alle aspettative dopo l'ingresso sul mercato.

Quindi siete davvero sicuri che le informazioni che avete sul mercato corrispondano alla realtà? Forse dovreste dare un'altra occhiata ai vostri documenti dal punto di vista di "Le fonti utilizzate sono davvero affidabili? Non volete fare l'errore che purtroppo molte aziende tedesche fanno ancora affidandosi alle cifre di studi dubbi o alle rappresentazioni quasi sempre troppo ottimistiche delle associazioni industriali indiane o delle istituzioni statali indiane, ecc.

Volete fare meglio e scoprire al di là di ogni dubbio se il mercato indiano è "pronto" per i vostri prodotti. Qual è il modo migliore per procedere ora?

Un primo passo logico sarebbe certamente quello di preparare uno studio di mercato sull'India.

E questo ti porta "dritto al cuore dell'India", perché in un paese dove non si sa nemmeno quanti abitanti ha la capitale Delhi, per esempio, dove circa 60% di tutte le aziende appartengono al settore "non organizzato", cioè non sono registrate, e dove anche i ministeri di linea deliberatamente "falsificano" fatti e cifre o semplicemente li inventano, i risultati di uno studio di mercato classico sono spesso piuttosto inutili, o almeno discutibili. E se a questo si aggiunge il modo a volte abbastanza "generoso" in cui gli indiani trattano i fatti e le cifre, un tale studio, se ci si basa, può essere addirittura pericoloso. Ecco alcune storie tipiche:

    • Citazione da uno studio di mercato indiano di un istituto di ricerca di mercato indiano abbastanza rinomato del 2006 (testo tradotto): "Circa 8 milioni di autovetture sono attualmente costruite in India". Il piccolo ma sottile errore: ciò che si intendeva erano i veicoli a motore, vale a dire tutti i veicoli motorizzati, dalle motociclette e gli autoricambi ai trattori e ai camion. A quel tempo, le autovetture avevano appena raggiunto la soglia del milione. E questo fa la differenza se si parla di 1 milione o 8 milioni di auto...
    • In uno studio di mercato preparato per una società tedesca di ingegneria elettrica, lo sviluppo della domanda di un componente definito è presentato in dettaglio. Il cliente era entusiasta perché il potenziale di mercato mostrato era molto più grande del previsto e avrebbe sicuramente giustificato la produzione in India. Solo per caso si è scoperto che l'autore dello studio aveva interpretato male un termine tecnico e quindi descritto il mercato di un prodotto completamente diverso...
    • In uno studio sulla disponibilità di lavoratori qualificati, il Ministero del Commercio dello stato indiano del Maharashtra scrive nel 2005 che ci sono attualmente circa 5 milioni di lavoratori industriali qualificati formati nello stato. Nello stesso studio - due pagine dopo - ci sono solo 500.000 lavoratori qualificati, una differenza di un fattore 10. Interrogato su questa discrepanza, il ministro dell'industria dello stato propone un "compromesso", letteralmente: "Qual è il problema? Basta prendere il valore medio"!

Ma anche se sono disponibili cifre affidabili, questo da solo non aiuta. Anche se sai, per esempio, che circa 50 milioni di indiani potrebbero permettersi un frigorifero, non sai ancora come raggiungere e servire questo mercato. Pertanto, raccomandiamo un approccio alternativo: Perché non dare un'occhiata voi stessi al vostro mercato e al suo ambiente sotto forma di un viaggio di ricognizione del mercato?

Nel farlo, è assolutamente necessario determinare il potenziale, l'ambiente, la concorrenza e le condizioni quadro con cui si ha a che fare nel mercato indiano. L'esperienza della maggior parte degli imprenditori lo dimostra: si ottengono informazioni realistiche e affidabili sul proprio settore solo se si sperimenta il mercato "sulla propria pelle" e lo si guarda con i propri occhi.

"Un viaggio individuale di ricognizione del mercato permette di confrontare la vostra valutazione della maturità del mercato indiano sul terreno con la realtà, parlando con potenziali clienti, distributori, rivenditori, persino concorrenti", dice il dottor Johannes Wamser.

Mike Batra aggiunge: "Bisogna assolutamente controllare sul posto le dichiarazioni sul mercato e sull'ambiente. Non basta guardare l'India da una "distanza" dalla Germania o basare le proprie decisioni solo su studi teorici. L'India è così diversa nella pratica che solo un viaggio lì vi permetterà di prendere una decisione informata.

Durante un tale viaggio di ricognizione del mercato in India, si dovrebbe anche essere in grado di vedere i canali di distribuzione abituali e le aree di applicazione di prodotti comparabili, ad esempio nel contesto delle visite alle fabbriche. È anche importante scoprire se e dove i prodotti e le tecnologie sono usati dai concorrenti e per quali motivi.

Scrivici un Posta o chiamateci allo 0234-9041836-0 per organizzare una consultazione con il nostro team di specialisti.