In India le aziende espandono il loro business lento di nuovo boot. In questo modo sono requisiti specifici a Hregole di igiene e distanza per conformarsi. Dopo tragici incidenti fatale le autorità ora ha anche aumentato l'attenzione su un processo sicuro al Riavvio degli impianti e delle operazioni. 

Secondo il regolamento No. 1-29/2020-PP della NDMA (National Disaster Management Authority) e no. 40-3/2020-DM-I(A) del MHA (Ministero degli Affari Interni) del 1° maggio 2020, alcune attività economiche in India sono già di nuovo permesse - a condizione di rispettare rigorosi requisiti igienici. Dal 18 maggio, sono previsti ulteriori rilassamenti della chiusura.  

Per evitare l'emergere di hotspot corona, le istituzioni, le aziende e i cittadini sono sfidati. Come è stato dimostrato in una recente conferenza organizzata da Wamser + Batra Scambio di esperti di manager tedeschi Secondo quanto si è sentito sul posto, la popolazione indiana nel suo insieme è estremamente disciplinata per quanto riguarda i regolamenti. 

La pressione negli affari e nella società è grande 

In effetti, nelle ultime settimane è stato chiesto agli abitanti dell'India di fare molto di più che a noi in Germania o anche agli abitanti di molti altri paesi europei. Comprensibilmente, molti sentono una pressione particolarmente grande per arrivare rapidamente al "Affari come al solito" per tornare. Qui, lo stato indiano sta tenendo d'occhio la curva del sempre più ancora significativamente aumentando le cifre di infezione il più piatto possibile o per appiattirlo.  

Come la Germania, l'India è organizzata su base federale. Spetta quindi ai 28 stati federali e alle otto regioni federalmente autonome precisare i decreti del "Governo dell'India" per quanto riguarda le specificità regionali. A seconda del livello di infezione, le città e le regioni sono a loro volta classificate in zone. La metropoli di Mumbai, per esempio, è attualmente una "zona rossa" e si applicano condizioni particolarmente severe. Se questo non è abbastanza complesso, ci sono anche requisiti specifici da soddisfare per ogni settore - IT, produzione, commercio, logistica, e così via. Il rispetto delle misure a livello comunale è solitamente controllato dalla polizia o dalle autorità competenti.

Pene severe per la non conformità 

E con la polizia e le autorità o il rispetto dei regolamenti non si scherza! Se pensate che in India non si debba essere così severi con le regole, vi sbagliate di grosso e rischiate un bell'atterraggio di pancia! Nei regolamenti o nel Disaster Management Act, 2005 si dice chiaramente che il non rispetto o la non applicazione delle misure legali hanno conseguenze penali.  

Gli azionisti delle filiali indiane sono chiamati a non deludere il loro management locale o addirittura ad andare sotto i ferri. Il braccio della legge non esiterà a chiudere immediatamente le aziende se vengono identificate lacune nell'attuazione del capitolato e carenze igieniche, o se c'è anche solo un sospetto di infezione. Indipendentemente dal fatto che gli imprenditori pensino prima di tutto alla perdita economica, al danno d'immagine o al benessere dei loro dipendenti - nessuno può o può sottrarsi alla responsabilità! 

Il concetto di igiene come esercizio obbligatorio 

Nella nostra esperienza, le aziende tedesche in India - la maggior parte delle quali sono di medie dimensioni - si comportano comunque in modo particolarmente responsabile. Tanto più fastidioso, poi, quando la chiusura è minacciata a causa di un filtro errato nell'impianto di condizionamento, o perché è mancato un punto percentuale di sodio quando il gabinetto è stato pulito coscienziosamente. Le linee guida obbligatorie sono molto specifiche - molto più specifiche di quanto sappiamo o possiamo anche solo immaginare in Germania.  

Perciò vale quanto segue: i responsabili devono conoscere in dettaglio i rispettivi regolamenti speciali, sviluppare un concetto d'igiene adatto all'azienda, sottoporlo a un "controllo della realtà", poi attuarlo coscienziosamente, formare il personale e documentare in dettaglio l'attuazione di tutte le misure! Potete essere sicuri che la polizia e le autorità controlleranno attentamente il rispetto di queste linee guida!  

Inoltre, preparatevi a che i funzionari locali siano molto scrupolosi nella loro ricerca di possibili ammanchi. Che molti funzionari indiani non possano vivere senza tangenti non è un segreto. Tuttavia, questo non deve diventare un vostro problema! Proteggete voi stessi e i vostri dipendenti sul posto con la documentazione completa dell'attuazione di tutte le norme igieniche e un cosiddetto "certificato d'igiene". Audit di seconda parte.  

Lo stesso vale, per inciso, per i protocolli di sicurezza relativi al riavvio degli impianti di processo e di produzione. In seguito agli incidenti chimici mortali, le autorità indiane hanno emesso qualche giorno fa un'ordinanza che regola la ripartenza e, per esempio, prescrive una fase di test per verificare il rispetto dei protocolli di sicurezza.  

La nostra conclusione: senza un piano Covid 19 a tenuta stagna, le aziende stanno pattinando sul ghiaccio sottile! 

Riassumiamo:  

  1. In India ci sono requisiti rigorosi per garantire la sicurezza dei dipendenti e la protezione della salute sul lavoro. Quali specifiche misure organizzative, strutturali o tecniche siano rilevanti per la vostra azienda non può essere valutato in modo generale. Come descritto sopra, questo dipende dalla posizione dell'azienda, dal settore e dalla zona (rossa, arancione, verde). 
  1. Ciò che vale per tutti: non si può "rampicare" di nuovo il proprio business fino a quando non si sono applicati i concetti appropriati per Igieneo, nel caso di imprese industriali, in aggiunta Protocolli per il Riabilitazione di sono disponibili. 
  1. Le aziende responsabili formano i loro dipendenti e proteggono se stesse e la gestione in loco dalle segnalazioni di difetti (non autorizzate) creando protocolli completi. Per andare sul sicuro, si consiglia di verificare le misure da parte di un terzo esperto indipendente. 

La competenza Dr. Wamser + Batra per i concetti di pandemia e igiene 

Volker Klosowski
Volker Klosowski

Siamo felici di aiutarvi, in modo rapido e pragmatico! Abbiamo esperti sul posto che possono familiarizzare rapidamente con la vostra organizzazione e i vostri processi, e abbiamo Volker Klosowski a bordo, un esperti riconosciuti a livello internazionale nel campo dei concetti di pandemia, igiene e camera bianca.  

L'ex membro del consiglio di amministrazione di TÜV Rheinland AG e TÜV Nord consiglia aziende e istituzioni governative sullo sviluppo e l'implementazione di concetti organizzativi e strumenti tecnici per il controllo delle malattie. L'Asia, e l'India in particolare, è stata al centro della sua lunga carriera. Come nessun altro, Klosowski ha familiarizzato con le motivazioni dei governi, delle aziende e dei certificatori nei suoi numerosi progetti.  

Insieme alla nostra rete completa di partner efficienti per l'auditing in loco, noi della Dr. Wamser + Batra GmbH siamo il primo porto di riferimento quando si tratta di dare il via alle vostre attività in India.  

Contattateci oggi stesso  

Karl Freedman
sviluppo del business
gestione degli account chiave
Vendite
Wolfgang Bergthaler
Marketing
sviluppo del business
Eventi
Sonjoy Chaudhury
Eccellenza nelle vendite India
Attirare lavoratori qualificati dall'India
Outsourcing in India
Paresh Patel
Gestione interculturale
Coaching
sviluppo del business
Volker Klosowski
Certificazioni
Sourcing
Esperienza pandemica in Asia

Non sei ancora convinto? 

Clicca sul nostro ultimo WBinar sull'argomento Misure per la ripresa delle attività commerciali in India: